Archive for ottobre, 2007

Antiproibizionismo

martedì, ottobre 30th, 2007

Forte qui perche' ci sono UN MARE di statistiche pubblicate che in Italia fai fatica a trovare.

Pur non usando nessun droga, chi mi conosce sa che sono un convinto antiproibizionista.
Non mi drogo perche' non voglio farlo, non certo perche' fa male o perche' e' illegale.

Guardate questa curiosa statistica. Qui in America, le sigarette uccidono ogni anno piu' Americani che alcohol, incidenti stradali, suicidi, AIDS, omicidi e uso di droghe illegali messi insieme.

Sembra incredibile ma pare che le sigarette uccidano nel mondo 560 persone ogni ora. Solo qui in America 1200 al giorno. Segue l' alchool suoi 52 morti giornalieri e gli incidenti stradali "solo" con una decina. Le droghe illegali messe tutte assieme sono fuori classifica... non contano niente. La Cannabis non ha MAI ucciso nessuno.

Ma allora spiegatemi una cosa. Perche' fumare e bere e' consentito e reclamizzato mentre drogarsi e' vietato?
Io credo che il prezzo delle droghe sia gonfiato artificialmente proprio dalle leggi che le vietano. Piu' le sanzioni diventano forti piu' le mafie ringraziano e si arricchiscono. Non e' un caso se qui in America la Mafia e' cresciuta proprio durante il proibizionismo dell'Alcohol...
C'e' poi secondo me una motivazione piu' ideologica non meno importante della prima. Io l'ho scoperta leggendo questo libro. L'argomento e' un altro ma in un capitolo si parla proprio delle droghe. Ve lo consiglio, anzi vi sfido a leggerlo.

cannabis_sativa_koehler_drawing.jpg.

Ciao

Donatore di Organi

martedì, ottobre 30th, 2007

Ma possibile che ci dobbiamo far dare lezioni di civilta' anche dagli Americani?

Stasera mi sono deciso e ho cominciato a studiare il manuale per prendere la patente di guida. Si tratta di un libricino di 116 pagine che gratuitamente ti danno in degli uffici che trovi un po' ovunque.

Apro e in prima pagina trovi i saluti dal Governatore dello Stato di NY, che mi spiega che la patente e' un piccolo passaporto che mi consente di accedere a migliaia di miglia di bellissime strade offrendo liberta', mobilita' ed opportunita'. Poi ci sono le raccomandazioni: responsabilita', attenzione, cortesia, non guidare se sei sballato ecc. ecc. Tutte cose che sapevo ma cominciare col saluto del Governatore mi incoraggia.

Nella seconda pagina il Commissioner dello stato da una introduzione piu' tecnica del manuale nelle varie parti che lo compongono. Bene, andiamo avanti.

Nella terza pagina, colpo di scena: Become an Organ and Tissue Donor. Ehhhh.... qui si vede che la chiesa non e' al potere! Cioe' capito??? La terza pagina del manuale del guidatore ti invita a diventare donatore di organi e spiega per filo e per segno come fare!
Da noi diventare donatori e' un tabu'. Io che sono iscritto all'Aido per iscrivermi non ricordo cosa dovetti fare... Erano i tempi delle scuole Superiori. La professoressa di Religione in terzo mi spiegava che si era una bella cosa pero'... sai com'e'. Per anni hanno vietato le autopsie, ora promuovere i trapianti gli sembra azzardato e permettere la ricerca medica vera assurdo.

E' inutile che vi sto a raccontare che la patente si prende in giornata, che e' praticamente gratis, che sono severissimi, che ti puoi sdraiare sulle strisce pedonali e non ti passa sopra nessuno.... che ve lo dico a fare tanto gia' lo sapete. Basta che pensate a come e' da noi e fate il contrario: gratis contro 1000 euro almeno di spesa, in giornata contro mesi di scartoffie, severita' e regole chiare contro forze dell'ordine che mettono l'autovelox quando mancano i soldi in comune e regole che non si capisce mai un cazzo.
Io vedo ste cose e mi demoralizzo... non so neanche piu' con chi prendermela.
Una volta usava farsi il tatuaggio del Che. Io sto pensando di tautarmi Beppe Grillo.

P.S.
Quasi dimenticavo la cosa piu' importante.
Annuncio pubblicamente che in caso di morte autorizzo l'espianto di qualsiasi organo, e che dispongo che il resto venga cremato e le ceneri disperse. Se in Italia non e' possibile (manca il decreto attuativo... figurati...) tanto meglio spargere tutto fuori dai confini. O in aria... magari da un aereo.
Che non venga attuata nessuna cerimonia religiosa, tantomento simboli o feticci vari dovranno essere esposti in prossimita' del mio cadavere.
Nel caso di stato vegetativo permanente ordino la sospensione di trattamenti sanitari atti a prolungare artificialmente la vita oltre i limiti imposti dalla natura.

img00074.jpg

Fa freddo

lunedì, ottobre 29th, 2007

Ragazzi e' cominciato il freddo serio.
Oggi avevo addosso un giubbottino di pelle e sotto una maglietta e quasi battevo i denti.
Il problema di NY e' che oltre alla temperatura bassa la conformazione delle strade e l'altezza dei palazzi genera dei venti micidiali.
Quelli del posto si mettono a ridere se dico che sento freddo adesso. Tra quache mese sara' impossibile riuscire a fare 100 metri all'aperto senza gelare. In piu' quasi sicuramente nevichera' e la neve rimarra' per terra settimane, forse mesi.
Il fattore climatico non lo avevo finora tenuto in conto.

World Series

lunedì, ottobre 29th, 2007

Pochi minuti fa i Boston Red Sox hanno vinto la finale della World Series di Baseball contro un'altra squadra del Colorado.
Praticamente hanno vinto lo scudetto.
La cosa buffa e' che pur essendo coinvolte in questa gara solo gli USA e il Canada loro si ostinano a chiamarla World Series. Non partecipano neanche le altre nazioni che in giro per il mondo scimmiottano questo gioco (mi dicono che in Giappone e nell'America Centrale e' abbastanza diffuso...).

Jazz

sabato, ottobre 27th, 2007

Ieri sera, (Venerdi') sono stato allo Smoke, un localino tra Broadway e la 106 strada sull'Upper West Side.
E' un posto dove si fa Jazz, neanche tra i piu' famosi.
Mi aveva invitato un collega perche' quella sera suonava suo zio: Gil Goldstein.

La musica Jazz, unita a 3 bicchieri di vino rosso Italiano hanno fermato per qualche ora la frenesia della vita di Manhattan. Una bellissima serata.

Successivamente, verso le 2.30 il vino ha fatto il suo effetto e aspettando il treno F alla stazione di Herald Square mi sono addormentato in piedi appoggiato su un pilastro proprio davanti ai binari. Stavo per caderci in mezzo ma per fortuna mi sono ripreso all'ultimo momento.

Le lezioni imparate sono due: per rilassarsi serve una bella serata Jazz. Il treno di notte meglio aspettarlo seduti.

Assegni

sabato, ottobre 27th, 2007

Allora pensate come e' strano il mondo.
Il Italia la carta di credito la danno a cani e porci mentre gli assegni non li accetta nessuno e generalmente si fa fatica ad ottenere il blocchetto.

Qui in America invece niente carta di Credito. Ancora non mi sono rivolto alle Nazioni Unite ma lo faro' presto. Sei straniero niente carta.
E gli assegni?
Ho richiesto gli assegni e senza nessun problema me ne hanno spedito un bancale intero. Sono scesi due operai per scaricarli... hanno fatto una bella sudata. Potrei pagarmici un viaggio ai caraibi scrivendo  solo assegni da 10 dollari.
L'assegno e' ben accetto da tutti. Quasi allo stesso livello del contante.
Quando presi casa per un mese a Soho pagai una sconosciuta con un assegno bello pesante. In Italia mi avrebbero riso in faccia...

Assegni

The Corporation

venerdì, ottobre 26th, 2007

L'altro sera, dal soffitto del Rockfeller center ammiravo l'oceano di luci sotto di me.
I palazzi piu' alti e piu' belli prendono il nome dalla societa' che li possiede. Vedere spettacoli del genere e non chiedersi chi sono, cosa fanno e quanto potenti sono queste entita' e' inevitabile cosi' ho messo in coda su Netflix "The Corporation".

Lo sapevate che le multinazionali esistono per via della stessa legge che in America ha abolito la schiavitu'?
Prima di quella legge le Corporations erano poche, servivano per un determinato obiettivo ed avevano poteri limitati. Il potere vero era esclusivamente a disposizione dei governi fino a quando gli avvocati sono riusciti ad estendere alle persone giuridiche la norma pensata per le persone fisiche (che e' costata una guerra civile da 600.000 morti...).
Da quel momento in poi la crescita delle Corporations e' stata inarrestabile fino ad arrivare ai giorni nostri, dove il governo non conta piu' niente e tutto il potere e' in mano alle Corporations.

Tra vari esempi che il documento propone c'e' quello del latte che qui, grazie alla Monsanto, viene prodotto in quantita' smisurate somministrando un ormone pericoloso per la salute dell'uomo alle vacche.
Tutti lo sanno ma nessuno e' riuscito a farci niente. L'ormone che in Europa (ma anche in Canada) e' vietato e' ancora in uso per quasi tutto il latte in commercio.
Fortuna che questa cosa del latte me la disse un collega prima di partire cosi' io ho sempre preso quello organico che in teoria non ha nessun ormone anche se costa un po' di piu'.

corporation.jpg

Radiohead, Radiohead, Radiohead

giovedì, ottobre 25th, 2007

Aspettando i Coldplay mi sono comperato il nuovo album dei Radiohead: in rainbows.
Oltre che aver fatto bellissima musica, i Radiohead hanno creato un precedente significativo.
Per la prima volta infatti un gruppo musicale tra i maggiori pubblica autonomamente musica su Internet. Il prezzo di vendita e' a discrezione dell'utente e puo' essere anche zero.
Io ho pagato 2 sterline.
Solo nella prima settimana i Radiohead hanno incassato circa 10 milioni di Euro.

Proiettore

martedì, ottobre 23rd, 2007

Ragazzi, ora che ho il proiettore per vedere New York mi devo comperare qualche guida su DVD.
Col freddo che fara', chi esce piu' di casa? Rassegna di film Italiani tutte le sere...

Proiettore

Ancora sulle carte di credito

lunedì, ottobre 22nd, 2007

Vi consiglio un altro film-documentario. Spiega il sistema delle carte di credito (che sta affossando l'America...).
Guardandolo ho capito come mai io non posso avere una carta di credito mentre un qualsiasi 18enne puo' averne quante vuole fin dal primo giorno di universita'.

In soldoni, secondo il film, e' che io di sicuro pago, mentre lo studente 18enne probabilmente no.
Il profitto vero delle carte di credito e' garantito da chi va sotto... non da chi come me paga regolarmente il conto.

Ongi Americano e' mediamente indebitato con le carte di credito di 9030$ e paga 1300$ di interessi ogni anno...

Ecco perche' non mi danno la mia misera cartuccia da 200$!
Si sa, gli immigranti sono qui per risparmiare, non per spendere... per loro io sarei solo una rogna e nessuna fonte di guadagno vero.
Le banche preferiscono dare una carta da 10.000$ ad uno studentello disoccupato piuttosto che darne una da 200$ ad un immigrato come me. Loro sanno quanto guadagno e sanno che tendo a risparmiare ed e' proprio per questo che NON hanno interesse a fornirmi di carta di credito. Pazzesco.

Guardatevi il film che merita. Ciao

maxedout.jpg