Archive for ottobre, 2008

Il Passaporto Sbagliato

giovedì, ottobre 30th, 2008

Qualche anno fa l'Italia era la nazione più visitata del mondo. Oggi credo sia la quarta o la quinta ed è in continuo calo. Vi siete mai chiesti come mai?

A Roma, per esempio, appena scendono dall'aereo i turisti li ficchiamo in un treno che è fra i più sporchi che si siano mai visti.
Vi scrivo da quel treno.
E' partito in orario, cioè con 8 minuti di ritardo e al costo di ben 11 euro (Pensate che con 7$ è possibile raggiungere JFK da qualsiasi punto di New York).
Dentro il compartimento da 6 posti bestiame ci sono sedili di stoffa che non sono mai stai lavati. Per terra il pavimento è sudicio e addirittura nella fila di sedili di fronte al mio c'è una macchia fresca di coca-cola (o forse di piscio???). Ci sta seduta sopra una famiglia di Tedeschi come al solito raffinatissimi. Non commentano perchè sono signori (e superiori) ma dalle loro espressioni capisco esattamente cosa pensano.
Fuori dal finestrino la situazione non è migliore che dentro.
La città è decadente. Le strutture erette nel dopoguerra marciscono e sbiadiscono sotto gli occhi di tutti. Le opere Romane rimangono malinconici momumenti alla grandezza che fu e che non tornerà mai.
Tutto il contesto è punzecchiato da scritte sui muri incomprensibili, frutto di una sottocultura giovanile rimbabita dalla TV che scimmiotta gli omologhi senza nulla da dire che stanno in America.
Ce ne sarebbero di frasi da scrivere contro i muri! Purtroppo i giovani non le sanno.

Mi sto vergognando di avere in borsa il passaporto sbagliato.

Almeno se magna

giovedì, ottobre 30th, 2008

Allora sono qui seduto sulla mia valigia che scrivo a Firenze M.S.M.N. (ciscuno interpreti a piacimento la prima M).

In Italia è tutto un bordello però se magna eh... alla faccia se se magna!
Ho fatto delle mangiate che me le sognerò la notte.
Tipo le pastine che vedete nella foto. Ahhhhhhhhh... A New York non esistono i dolci. Figuriamoci i dolci di altissimo livello come quelli di "Dolci & Dolcezze" in piazza Beccaria a Firenze. Ho mangiato 4 paste a catena con una velocità che la signora avrà pensato che soffrivo la fame.
Poi la sera cenone con gli amici al ristorante "La Beppa". Ragazzi... a New York nemmeno Rockafeller mangia così.
Ehhhhhh che ci vuoi fare. Pro e contro.

Alla fine un treno l'ho trovato eh. Ma in piedi!
Hehehehe il treno della fantascienza coi posti in piedi. FS che vi possa prendere una cacarella a sfischi.

Messaggio urgente per le Ferrovie dello Stato

mercoledì, ottobre 29th, 2008

Allora senti qua.

Devo andare a Roma per prendere l'aereo no? Bene allora mi voglio togliere uno sfizio: prendo un bel treno di quelli ad alta velocità. Dicono che in un'ora o poco più sei a Roma. Figo voglio provare.

Vado sul sito delle ferrovie e mi metto a cercare. Il sito ha cambiato nome ma è rimasto quasi a uguale a com'era ai tempi dell'Università.

Metto Firenze->Fiumicino e saltano fuori:diverse soluzioni. La più rapida ci mette 3 ore e 3 minuti e costa 51.30 Euro.
Alla faccia!
Ma come? Non era questo uno di quei treni da fantascienza? Uno di quelli che in America non ci sono?
Leggo bene e capisco: fino a Roma Termini (la stazione di Beirut) ci arrivi sparato come un proiettile poi devi aspettare quasi un'ora per prendere un trenino a vapore che ti porta a Fiumicino.
Capito che roba? L'alta velocità costa miliardi di euro, il biglietto del treno costa come in America il biglietto dell'aereo e poi per andare all'aeroporto ci metti 3 ore.
Geniale.

Va beh. Mi rassegno e vado avanti. Faccio per passare all'acquisto e salta fuori: "Siamo spiacenti, il percorso da lei richiesto non e' vendibile. "
Ma che cazzo vuol dire sto messaggio?!? Rimango un attimo interdetto. Riprovo diverse volte ma niente... sempre lo stesso criptico messaggio di errore.
Poi finalmente mi illumino d'immenso: vuoi vedere che online non posso acquistare il biglietto del trenino a vapore? Ed infatti, rettificando il percorso e usando come destinazione Beirut Centrale (AKA Roma Termini) è possibile passare all'acquisto.
Va beh poco male. Vorrà dire che mentre il macchinista scalda la caldaia della locomotiva io compro il biglietto per Fiumicino. Vado finalmente per finalizzare l'acquisto e zac! Sopresa: "Siamo spiacenti, il suo indirizzo e-mail è già in uso".
Già mi girano le palle che per comprare un biglietto mi devo registrare ma calma... qui siamo in Italia e si usa così. Evidentemente mi ero registrato nel 1999 e questi ancora se lo ricordano. Non resta che richiedere la password via mail! Facile facile...
Richiedo la password due volte. Niente. Non arriva una sega.
Il biglietto non si compra.

Messaggio urgente per le Ferrovie dello Stato: MA ANDATEVENE A FARE IN CULO AD ALTA VELOCITA'!!!

Rientro imminente

martedì, ottobre 28th, 2008

Meglio un post del cazzo o non scrivere nessun post? Meglio il post del cazzo... per cui beccatevi questo

Guarda non è facile avere un blog vivendo in Italia.
Boh... Anche a Firenze, città bellissima, non mi viene da scrivere niente.
Sarà che mi sembra tutto usuale... sarà quel che sarà ma mi vengono in mente solo post di protesta.
Per i post tosti dovete aspettare il rientro a New York.
Durante la settimana delle elezioni sentirete che musica.

La Fiorentina consolatrice

lunedì, ottobre 27th, 2008

Oggi vicino alla facoltà di Architettura c'era la protesta con le lezioni tenute in una pubblica piazza.
Gli studenti seduti per terra e sotto una pioggerellina sottile ascoltavano il professore e prendevano appunti.
La situazione è incredibile, sembra siano ricominciati gli anni settanta.

Guardo la TV Italiana di straforo quando la CNN è in pubblicità e mi viene da vomitare.
Programmi come Striscia la Notizia sembrano confezionati per far avere alle TV del Presidente del Consiglio una parvenza di neutralità: prima l'intervento politico contro la manifestazione del 25 Ottobre con interventi mirati e precisissimi, poi la denuncia delle fatture non pagate della Brambilla.
Successivamente la gogna mediatica per i truccatori di tachimetri per camion tanto per darsi un tono impegnato.

L'Italia non ha un bell'aspetto. Per consolarmi ho preso una bella fiorentina da 1100g

Dollaro alla ribalta

lunedì, ottobre 27th, 2008

Vai vai vaiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!

Si torna a Firenze

domenica, ottobre 26th, 2008

Sti giorni ho scritto poco perchè quando torni a casa per quattro giorni dopo sette mesi i tempi si stringono parecchio.
La notte più dura è sempre l'ultima prima di partire... Va beh Natale è alle porte però... cazzo non è facile.
Penso a quelli in passato che emigravano sul serio per andare a fare lavori di merda in posti di merda senza telefono, senza internet, senza niente. Doveva essere dura. Un pò come morire.
Penso anche a tutti gli stranieri che vedo in giro da noi. Ogni uomo una storia. Ogni storia una probabile tragedia.

Stasera una bella serata di baldoria con i vecchi amici di sempre.
E' passato a prendermi lu Briatore con la famosa Porshe da 280 cavalli. Oltre alla macchina a conti fatti portava addosso circa 6000 euro di valore tra orologio, scarpe e vestiario. Mai soprannome fu più azzeccato de 'Lu Briatore'.

Al Kilili (il nuovo locale di Cristiano) c'era baldoria: si è mangiato, si è bevuto, si è cantato.
Io però ero turbato dalla imminente partenza.
Altri 3 giorni a Firenze poi si torna negli USA. Se vogliamo dirla tutta non è escluso un rinvio al rientro in America ma meglio evitare sia per il lavoro sia per evitare di dover ripetere queste serate pensierose.

Declino

giovedì, ottobre 23rd, 2008

Un gruppo di ragazzi gioca a pallone usando come porta il portone della Chiesa di Santa Croce sotto gli occhi increduli dei turisti di tutta Europa.
Due Magrebini, con la loro immancabile bottiglietta di birra in mano, prima ti minacciano e poi ti offrono sfacciatamente di acquistare dell'hashish.
Quattordici venditori di rose indo/pakistani oltre a due suonatori di fisarmonica slavi infastidiscono i clienti di un ristorante del centro.
Tre mariuoli napoletani pazientemente forzano le catene delle biciclette parcheggiate mentre chiacchierano di calcio.
Automobili sfrecciano infilandosi nei vicoli più tortuosi della città. Taxi nemmeno a pagarli.
In tutta la sera nemmeno un agente di polizia (e nemmeno un paracadutista di Berlusconi)

Benvenuti in una nazione in declino

Il Bar del Necchi

mercoledì, ottobre 22nd, 2008

Stasera dopo l'aperitivo ho chiesto ed ottenuto di visitare il mitico bar del Necchi di "Amici Miei".
Anche se non si chiama più Necchi è ancora un bar completamente ristrutturato.
Sta appena fuori l'Arno. Dentro è in stile completamente moderno e l'unica cosa che richiama il film è un poster originale del film messo in un angolo.
Volevo fare una supercazzola alla barista ma mi hanno messo in guardia. Non sarei stato originale.

La Fiorentina

martedì, ottobre 21st, 2008

Stasera una bella Fiorentina come si deve. Ma grossa eh... da 1.2 Kg. Ce ne siamo mangiate due in tre persone accompagnate da vino e patate al forno.
Ohhhhhhhh
E poi i prosciuttini, le focaccine, le verdurine fritte, i formaggini. In dieci giorni prendo sicuro un paio di chili.

Praticamente qui a Firenze se chiedi una bistecca il cameriere non ti chiede come la vuoi. Appena dici bistecca si gira e se ne va... e non ti devi permettere assolutamente di chiederla al sangue, media, ben cotta ecc... se no ti ingiuriano e ti dicono di andarla a mangiare in un'altra città.

Negli Stati Uniti nemmeno tra 1000 anni.