Day 1: Partenza e Martins Creek

Grandissimo primo giorno di viaggio. Ci siamo divertiti ed è andato tutto meglio di qualsiasi previsione.

Siamo partiti verso mezzogiorno e non è mancata occasione di farsi subito una bella risata.
Da mesi infatti scherzavo sul fatto che uno di noi due sarebbe partito a Brooklyn ribaltandosi davanti alla concessionaria stessa. Detto fatto, l'amico Gallo ha messo male il cavalletto laterale della sua R1200RT e prima ancora di accendere il motore la moto si è accasciata di lato sotto gli occhi increduli miei e del proprietario della stessa.
Tiriamo su la moto, verifichiamo dei piccolo graffi che si sono formati sul fondo di una delle borse laterali. Il proprietario subito ci rassicura dicendo che è normale e che succede sempre a tutti. Allora mettiamo in moto e si parte e io invece di andare nella direzione giusta mi avventuro contromano! Hehehehehehehe

Dopo questa falsa partenza però tutto fila liscio come l'olio. Ci avventuriamo sul ponte di Brooklyn e poi attraverso Chinatown passando prima nella via dei Tribunali. L'Holland Tunnel ci porta nel New Jersey dove troviamo ancora qualche coda.
Le condizioni meteo sono ideali e dopo qualche decina di Km si comincia ad andare scorrevolmente.

Le moto sono veramente eccezionali. Guidarle è un piacere. C'è addirittura il cruise control!

Abbiamo fatto parecchia fatica a trovare Martins Creek perchè non risulta sulle mappe del mio GPS. Siamo però riusciti ad avvicinarci utilizzando località limitrofi che invece erano note e facendo questo giro scopriamo che a poche miglia da Martins Creek c'è un altro borgo che si chiama Roseto!
Al primo cartello indicante la nostra destinazione ho letteralmente esultato! Il paesaggio molto bello. Forte l'emozione.

Nei prossimi giorni aggiungerò i dettagli della visita a Martins Creek.

Tags: , ,

  • Moebius

    Qui la bile scorre a fiumi!

  • Lucia

    Wowowowowow...stupendo...l'invidia è primo sentimento si...ma la voglia di far la stessa cosa è il secondo...peccato non sappia guidare una moto... 🙂

  • Rosanna D\’Addezio

    Alain,devi sapere che il papa` di (Coccia Bianca) Elvira, abitava proprio a Martins Creek...fece alcuni soldini e se ne torno` a Colonnella dove compro`la sua casetta con un piccolo terreno ...l\'America nn era per lui. Troverai molti Silimperi nelle vicinanze di Martins Creek perche` il suo fratello rimase in America e cosi`abbiamo legami anche noi con questo piccolo lembo della Pennsylvania.
    Buon viaggio across the USA!!!

  • deck

    😀 😀 il giornale fa notare "aBBruzzi avenue" con due B, e precedentemente scrive il viaggio "cost to cost" ah ah ah 😀 😀
    grandi!!

    che sarebbe il viaggio "da fare ad ogni cost"!?!?!? 😀 😀 😀

    grande alain!