Day 4 – ancora pioggia, Kentucky e Tennessee

Eravamo partiti bene, il tempo coperto ma stabile. Sembrava fatta... e invece puntuale è arrivata la pioggia.
Siamo entrati ed usciti abbastanza in fretta dal Kentucky. Ci siamo fermati solo per fare il webcast.
Dopo un caffè preso a Nashville siamo ripartiti per poi arrivare fin qui.
L'accento del Sud, soprattutto in Tennessee, comincia a farsi sentire. Non capisco molte delle cose che mi dicono... anche le più banali. Ci sono in giro personaggi veramente rustici. Molti allevamenti di bestiame. Bandiere e sfoggio di potenza militare un pò ovunque.
Siamo ad un terzo del viaggio e abbiamo fatto esattamente un terzo delle miglia necessarie. Abbiamo intenzione di avere un margine per la parte finale quindi ci siamo imposti di mantenere il target delle 350 miglia giornaliere. In realtà ne basterebbero solo 240.
Da qui in poi la Interstate 40 ci porta direttamente fino a Los Angeles. Questa strada da Oklaoma City in poi è meglio nota come Route 66 e si comincerà ad attraversare vero e proprio deserto.

Arrivando in questo motel immerso nel verde abbiamo notato un signore sui settanta che assieme alla moglie era alla guida di un vecchio camion militare restaurato. Sia lui sia la sua anziana signora avevano addosso indumenti verdi o mimetici. Incuriositi ci siamo avvicinati per chiedere spiegazioni e così abbiamo scoperto che  era un meccanino in pensione che per passione restaura vecchi veicoli. Stava andando a Washington DC in occasione di una sfilata di mezzi militari vintage. Il camion fa talmente tanto rumore che per starci dentro servono i tappi per le orecchie eppure I due sembavano contenti come due ragazzini.

Cena in un ristorante country finalmente estraneo alle grosse catene di franchising che lentamente hanno sfregiato l'immagine di questa nazione. Per la prima volta ho la sensazione di trovarmi in un posto sperduto. Magicamente gli orologi si sono spostati un'ora indietro.
Domani Memphis, poi Arkansas. Da quel punto in poi si farà sul serio.

P.S.
se volete leggere il punto di vista del Gallo potete andare a leggere il suo blog. Scriviamo in maniera del tutto indipendente eppure alcuni post sembrano identici! hehehehe

Tags: ,

  • Domenico

    Francè...sempre più brutto.....a parte gli scherzi : goditela !!! sei un grande.
    Ciao

  • Avevo pensato che eri un grande quando (finalmente!!!!) ho trovato le copie della Padania del '98! poi ho visto cosa stai facendo!!! fottuto rokenrol! hai il pieno sostegno morale di un motociclista 24/7!